LYRICS.AZ APPLICATION

Download from Apple Store
Download from Google Play

Dopolavoro Ferroviario - Mezzadria lyrics

Sono un mezzadro
Mezzo uomo, mezzo ladro
Col la zappa faccio solchi
Simili al vinile
Ma sopra il cd

Uomo di potere
Domino il podere
Sia i bovini che gli ovini
Sono sottomessi al mio volere

E si, sono d'accordo
Con l'amico Riccardino
Se l'amore per la terra
Dà soltanto Tutti Frutti

E se tu semini demenze
Poi raccogli le semenze
Sotto forma di pezzacci brutti

Suono la chitarra
Come un aratro
Sono un mezzadro
Mezzo uomo e mezzo ladro

Sono un mezzadro
Ti sei fatto un quadro?
Vecchia è la legge dei campi
E dai para**iti Dio ci scampi!

Sono un contadino
Col cervello fino
E la scarpa grossa
Ruvida la lingua
Puzzo anche di vino
[Lyrics from: https:/lyrics.az/dopolavoro-ferroviario/-/mezzadria.html]

Ascolto sempre
Il grande Ivan Graziani
Che racconta le sue storie vere
Belle come favole

E poi bestemmio allegramente
Col mio amico Giovannone
Che sta sempre
Dentro al campo delle fragole

Non faccio differenza
Fra chitarra ed aratro
Sono un mezzadro
Mezzo uomo e mezzo ladro

E' un vero mezzadro
Mezzo uomo, mezzo ladro

Con la zappa faccio solchi
Sempre uguali e più profondi
E i campi squadro
Se piove o no, governo ladro!

C'è qualcuno che ha inca**ato
È stato anche beccato
Ma è ancora lì

Ora sono stanco
Lascia l'album bianco

Zappa
Se i problemi vuoi risolvere
Zappa
Se domani vuoi raccogliere

Correct these Lyrics